Selva Cerrina

24,00

ESAME ORGANOLETTICO

Colore giallo paglierino, luminoso, avvolgente nella struttura della consistenza. I profumi al naso richiamano note fruttate leggere di pera e agrumi, per poi muoversi verso sentori floreali e minerali. All’assaggio è vivace, caratterizzato da un’ottima spalla acida e da un’interessante sapidità. Struttura polialcolica ben equilibrata, lunga persistenza e intensità.

Categoria:

L’azienda Agricola La Dolce Vita conduce con i criteri dell’agricoltura biologica 1,5 ha di vigneto storico nel quale sono presenti procanico rosa, verdello, malvasia, ansonica clone pitiglianese e altre varietà autoctone. La qualità delle uve e la limitata produzione per ettaro (circa 55 q.li) dovuta in primo luogo all’età del vigneto, insieme alla raccolta manuale in cassette da 20 kg con cernita in vigna e trasporto con camion a temperatura controllata, hanno fatto si che nell’ultimo anno l’azienda riuscisse nella produzione di 4750 bottiglie di vino bianco chiamato Selva Cerrina, vino che è stato vinificato e lavorato nelle cantine del celebre enologo Gaspare Buscemi, soprannominato “l’artigiano del vino”. L’uva biologica è stata trattata soltanto con zolfo e rame, per un totale complessivo di 5 trattamenti e sovesci. La pressatura diretta dell’uva, effettuata con pressa pensata e costruita dallo stesso Buscemi, permette di ottenere e velocizzare una maggiore estrazione di mosto fiore. La fermentazione avviene spontaneamente ad opera di soli lieviti indigeni. Il tappo in sughero monopezzo, viene depurato sempre tramite tecnologia esclusiva da Buscemi. Il contenuto in solfiti è estremamente ridotto (circa 40mg/L), meno di 1/3 di quello consentito sul vino biologico. Pur non potendo apporre la fogliolina identificativa della produzione Bio sull’etichetta, il Selva Cerrina è stato vinificato in tutte le fasi di produzione secondo criteri ancora più rigorosi di questo sistema.

Torna su